LA MANCANZA DI SILICIO NELLE DIETE ODIERNE

Condividilo:

Perchè è importante un apporto di silicio.

Le attuali diete dei paesi sviluppati, a causa dei moderni metodi di coltivazione ed estrazione dal suolo comporta la successiva perdita di silicio negli alimenti, quindi possiamo ritrovare meno silicio rispetto alle antiche tecniche di coltivazione; meno che nelle diete dei paesi in via di sviluppo. Tutto questo questo comporta  carenze di questo prezioso elemento nella popolazione. Questa mancanza  difficile da diagnosticare perché si sovrappone con altre cause, ma è probabile  sia causa d’ alterosclerosi e problemi articolari, artrite, artrosi e lesioni per chi sottoposto a forti sforzi fisici, la mancanza di  silicio può essere un fattore scatenante. Secondo alcuni autori questa mancanza potrebbe essere colmata con l’integrazione di silicio organico.

Secondo studi compiuti da Carlise e Jughdaoshin tra il 1973 e 2002 su una dieta di qualsiasi paese sviluppato, anche se composta da alimenti raffinati e dunque povera di fibre, le tracce di silicio sono sufficienti per impedire carenze acute. Pertanto si ritiene che non vi siano gravi carenze di questo elemento, tuttavia, dovrebbero essere presi in considerazione i seguenti elementi:

L'uomo è  stato geneticamente condizionato per migliaia di anni, le diete di oggi sono 10 volte più carenti di silicio rispetto alle diete antiche.

  
La coltivazione intensiva di ortaggi, cereali, legumi con fertilizzanti sintetici , pesticidi e diserbanti, ecc. , ha ridotto in modo significativo la flora microbica di humus che gestisce la solubilizzazione di silicio dai silicati dal suolo per le piante. Questo è un fatto inquietante riconosciuto da tutti gli agronomi . Le piante  attuali dunque sono meno ricche di silicio. Pertanto, le coltivazioni sono sempre più deboli e vulnerabili ai parassiti, anche questo è stato dimostrato in studi.

Il Silicio si trova principalmente nelle fibre, oggi viene consumato in piccole quantità. Da qui provengono altri problemi come la stitichezza, diverticolite, ernie, e persino il cancro del colon. Tutto ciò con un corretto apporto di fibre nella dieta potrebbe essere efficacemente prevenuto o impedito. L’apporto di fibre  e dunque di silicio era di gran lunga maggiore nelle diete del passato.

Le attuali abitudini alimentari , promuovono  scarsezza di flora batterica come batteri lattici, che attivano la solubilizzazione del silicio.

 
Sintomi da carenze di Silicio


 È difficile diagnosticare una mancanza di silicio per livello silicemia . Normalmente il conseguente meccanismo omeostatico , rimane relativamente costante , circa 0,5 ppm nel plasma . Tuttavia , alcune prove possono aiutare ad orientarci. La grave carenza può essere rilevato nelle unghie, molto ricche di questo elemento. Unghie fragili , morbide o deboli, possono indicare una grave carenza di silicio. L'analisi di questi è un'altra possibilità . Unghie normali contengono 19-20 % di silicio . Secondo Monceaux [ ii ], il silicioi è il primo elemento a scarseggiare durante un processo di demineralizzazione con successiva perdita di calcio, magnesio e fosforo.Tutto cio può essere diagnosticato e possono essere intraprese azioni correttive prima che il problema venga attivato. L'elasticità della pelle e la  e  la fragilità dei capelli  sono altri indicatori importanti, che implicano la quantità di  silicio come fattore importante di bellezza.

 
Un'altra conseguenza di un'assenza di silicio nel tessuto connettivo è l'insorgenza di artrite e artrosi , quando come spesso coinvolgere degenerazione e persino scomparsa dei tessuti cinnettivi periarticolari o elastopatíe periarticolari . Ciò sarebbe legato alla senescenza , come citato da Charnot [ iii ] , l'influenza del declino ormonale. Un altro ruolo del silicio, associato al tessuto connettivo, colpisce l'elasticità e resistenza del tessuto polmonare come azione protettiva contro necrosi, come l'enfisema, ad agenti aggressivi come tabacco. Non possiamo dimenticare  l’ ernia discale, un problema che è in aumento  allarmante soprattutto nei giovani.


 Un altro effetto negativo della sua carenza , è fortemente presente in soggetti, come gli atleti , che sono affetti da tendiniti,  distorsioni,  fibre muscolari rotte, cartilagini, ecc . , Con frequenti problemi di questa natura, richiedono interruzioni molto frequenti. Nei tennisti il problema chiamato " gomito del tennista " è un infortunio che richiede spesso l'intervento chirurgico , e può essere prevenuto e anche impedito con una corretta integrazione di silicio.

 In breve ( Lamberts Manuale ) la mancanza di silicio è causa di:

  • Anormalità  nelle ossa e cartilagini
  • Perdita di elasticità in arterie e vene
  • Arterosclerosi
  • Mancanza di elasticità nella pelle
  • Caduta o fragilità del capello
  • Lento recupero da ferite, fratture e ustioni
  • Artriti e artrosi
  • Indebolimento
  • Polmonare.

Secondo alcuni autori gli effetti di stati di carenza di silicio sono in grado di generare inoltre: - ossa fragili - pelle disidratata - Acne - Tendenza ad ascessi e fistole - foruncolosi - tonsillite - deficit cognitivo - Congiuntivite - carie dentali - Fragilità e / o caduta capelli - Unghie fragili e opache - Tendiniti - Fibrosi - problemi congiunta - malattia coronariche -  tubercolosi e in cancro inoltre si è confermata la mancanza di silicio - disturbi muscoloscheletrici e del tessuto di sostegno in generale - Abbassamento delle difese - problemi broncopolmonari .